EnglishItalian

Riconoscimenti

Quest' anno abbiamo vinto -

International Wine Challenge

Auramaris (2009) - Bronze

Reviresco (2007) - Bronze

 

 

Decanter World Wine Awards

Auramaris (2009) - Bronze

Val di Toro (2007) - Commended

 

Negli ultimi anni abbiamo vinto -

2008 International Wine Challenge - Val di Toro (2006) - Bronze

2008 Decanter World Wine Awards - Val di Toro (2006) - Commended

2008 Mundus Vini - Val di Toro (2006) - Silver

 

Recensioni

Risultati alla mano, la piccola Val di Toro di Poggio alla Mozza, guidata da Anna Maria Cruciata e Hugh Constable Maxwell, è oggi una delle nuove realtà più interessanti del comprensorio. E questo grazie a vini ben disegnati, che non cadono in banalizzazioni ma che hanno “l’ardire” di recercare le sfumature più intriganti di un vitigno difficile (e meraviglioso) come il sangiovese. Da seguire.

Revirsco 2009. Buona esposizione aromatica, frutto fresco di amarena e risvolti leggermente esotici; intrigante, naturale nello sviluppo, di buona coordinazione e compiutezza, scia floreale.

 

Val di Toro 2007 - Austero ed intrigante, senza evidenze fruttate, gioca bene le sue carte il Val di Toro 2007. Con i suoi sentori terrosi e di sottobosco si avvicina stilisticamente di più a un Brunello che non a un supertuscan. ' 16 / 20

L'Espresso 'Vini d'Italia 2011' Guide

__________

 

Auramaris 2009. ( 84 ) Sensazioni. La suadenza del gusto s'impone da subito ai sensi. Levigatezza che poggia sulla gran maturità della bacca al raccolto. Gran maturità che non è surmaturità: i profumi son ancora fragranti e grumeggianti nonstante l'avanzata solarità rivelata in primis al colore. La seconda qualificante dote di questo campione è la nitidezza enologica dell'esecuzione. I suoi profumi, il suo tocco, il suo congedo son quelli del vino tecnicamente trasformato con irreprensibile capitolato di trasformazione. Tutta luce e cristallinità per la fruizione del suo denso, morbido, e agrumeggiante aroma.

 

Val di Toro 2007. ( 83 ). Reviresco 2007. ( 81 ). Materia prima, uva di gran ricchezza si trasforma a Val di Toro. Il Reviresco 2007 è rosso di mentosa e balsamica potenza, di ricchezza estrattiva superiore. Di bella suadenza più turgida il Val di Toro 2007. Ed enologia di gran rispettosità e nitore: l'Auramaris 2009 è bianco di suadenza, fragranza, polposità non cosi comune per la Toscana. Una polposità di pera davvero limpida e suadente. Complimenti.

Luca Maroni 'Annuario dei migliori Vini Italiani '

__________

 

Val di Toro - The second vintage (2007) from this new property in Tuscany that lies directly between Grosseto and Scansano. 90% Sangiovese and 10% Montepulciano, the team of Anna Maria Cruciata and husband Hugh Constable Maxwell have crafted a wine that exhibits elegant red cherry fruits, layers of earthy peppery licorice spice, roast fennel notes and a primary fruited creamy grape tannin texture. This vintage is supremely elegant and fine boned and can certainly be regarded as a step up in quality on the promising maiden 2006 red (89/100 GWS). The 2007 Val di Toro is young and fairly primary at the moment (October 2009), but if the continued attention to detail on this second vintage is anything to go by, the future should be bright for this little Tuscan estate. Made with the helping guidance of a consulting winemaker, the wines were aged in French barriques barrels from the Gaja estate and a portion in larger Tonneau casks. An estate to watch out for. Drink now to 2015+ 90+/100

 

Reviresco 2007 is the first vintage of the Reviresco Red from this boutique property in the Maremma, Tuscany that lies directly between Grossetto and Scansano. Following on from their "Estate" red launched last year with the 2006 vintage, the Reviresco Rosso is Val di Toro's earlier drinking 100% Sangiovese offering that the team of Anna Maria Cruciata and husband Hugh Constable Maxwell have crafted. A wine that exhibits earthy, sun drenched red cherry fruit, raspberry, sun dried cranberry, layers of peppery spice, fennel and aniseed notes and a dusty red earth finish that is fresh and primary fruited with elegant dry supporting powder tannins. Perfect with or without food. Drink now to 2012+. 88-89/100

 

The 2009 Vermentino Auramaris opens with beautifully expressive cut grass and green pear aromatics that lead to ripe white peaches framed by a silky, refined grapey mineral structure. This white offers lovely elegance, freshness, balance and poise and should continue to improve in bottle for at least another 2 years. Drink from 2010 to 2013+ A sterling effort yet again from the team at Val di Toro. 90+/100 

Greg Sherwood MW, Handford Wines

__________

 

The nose is packed with black and red cherry and this mix of flavours is there on the palate ensuring complexity. Backing the cherry is some dark chocolate, the Montepulciano asserting its influence over the Sangiovese. The tannins are still quite firm, the vine youth in evidence. Sweeter, richer, lush fruit comes through towards the finish, the crunchy cherry spiced up by some hints of oak. 91/100 

Derek Smedley MW
September 2006

 

Inoltre siamo stati recensiti dai giornali Telegraph e Guardian.

Austero ed intrigante, senza evidenze fruttate, gioca bene le sue carte il Val di Toro 2007. Con i suoi sentori terrosi e di sottobosco si avvicina stilisticamente di più a un Brunello che non a un supertuscan. ' 16 / 20
 

Copyright © 2011, Val di Toro. All Rights Reserved.